vboxhost: WARNING! Diff between built and installed module!

Vi è mai capitato di vedere una cosa del genere?

[email protected]:~$ dkms status
vboxhost, 4.2.2, 3.2.0-32-generic, x86_64: installed (WARNING! Diff between built and installed module!) (WARNING! Diff between built and installed module!) (WARNING! Diff between built and installed module!) (WARNING! Diff between built and installed module!)

Se la risposta è sì, avete installato VirtualBox, e in un qualche modo quest’ultimo s’è autoincasinato la gestione dei propri moduli per uno dei vostri kernel installati. Per risolvere dovete prima dire a DKMS che l’attuale driver deve essere rimosso:

sudo dkms remove -m vboxhost -v <versione_del_driver> -k <versione_del_kernel_incriminata>

Nell’esempio sopra <versione_del_driver> è 4.2.2 e <versione_del_kernel_incriminata> è 3.2.0-32-generic. Ora rimuoviamo davvero il driver:

sudo rm -r /lib/modules/<versione_del_kernel_incriminata>/misc

Infine reinstalliamo il modulo:

sudo dkms install -m vboxhost -v -k code]

Ubuntu 12.10 (Linux 3.5) e sony-laptop

Il kernel 3.5 ha portato diversi cambiamenti, ma per il mio portatile ha portato anche diversi problemi: ad esempio kbd_backlight e kbd_backlight_timeout sono spariti e ACPI non rileva più i tasti associati ad Fn. Dopo un po’ di test, ho scoperto che il problema sembra essere circoscritto al modulo sony-laptop.c, quindi per il momento sto ovviando al problema usando il modulo incluso nel kernel 3.4.

Se avete un VPCS11E7E o riscontrate problemi analoghi col vostro VAIO, ho preparato un PPA per rendere il downgrade più semplice:

sudo add-apt-repository ppa:shiba89/vaio-kernel
sudo apt-get update
sudo apt-get install linux-headers-generic sony-laptop-dkms

Il pacchetto che andrete ad installare contiene il modulo sony-laptop del kernel 3.4 con alcune patch prese da http://www.absence.it/vaio-acpi/source/patches/. Compilazione e installazione sono gestite da DKMS, quindi non avrete bisogno di effettuare nessuna modifica manuale. Una volta finita l’installazione è sufficiente riavviare il computer. Per tornare al modulo incluso nel vostro kernel

sudo apt-get purge sony-laptop-dkms

PS: Non fate caso agli altri pacchetti presenti nel repo, sono vecchi test inutili.

Appunti sulle patch aggiunte al modulo

(Tutto questo è scritto molto di fretta, e non escludo che non si capisca niente)

Sto usando queste patch da ormai più di un anno, e fin’ora non ho riscontrato problemi. Per il mio modello, aggiungono alcune funzionalità interessanti sotto /sys/devices/platform/sony-laptop:

Controlli per il sensore di luce ambiente

Avete presente che su Windows la retroilluminazione della tastiera e dello schermo vengono regolate automaticamente? Questi sono i controlli necessari a far sì che questo accada. Sfortunatamente non c’è un demone stabile che si occupi di farli funzionare (se volete provare qualcosa di sperimentale, ve lo linko nei commenti), né sono in grado io di scriverlo.

  • als_backlight
  • als_backlight_levels
  • als_defaults
  • als_kelvin
  • als_lux
  • als_managed
  • als_power

Controllo della carica della batteria

Indica a quale percentuale la carica della batteria deve fermarsi.

  • battery_care_limiter: 0 – 100%, 1 – 80%, 2 – 50%

Protezione dell’hard disk da shock

Non ho la più pallida idea se e come funzionino.

  • gsensor_protection
  • gsensor_sensitivity
  • gsensor_val_type
  • gsensor_xval
  • gsensor_yval
  • gsensor_zval

Controllo per lo spegnimento dell’unità DVD

Impostato a 0 spegne l’unità DVD. Per riaccenderla è sufficiente reimpostare il controllo a 1 o premere il tasto di espulsione dell’unità

  • odd_power

Controlli per il comportamento della ventola

  • thermal_profiles: espone il numero di profili per il comportamento della ventola (3 sul mio PC: 0 balanced, 1 silence, 2 performance).
  • thermal_control: accetta i valori esposti da thermal_profiles.

Queste patch vanno anche a modificare il comportamento di rfkill, aggiungendo due controlli:

$ rfkill list | grep sony
0: sony-wifi: Wireless LAN
1: sony-bluetooth: Bluetooth

Questi permettono una migliore gestione dell’accensione e dello spegnimento delle periferiche wireless. Un esempio banale: se spegnete wi-fi e bluetooth da Windows, vi sarà possibile riattivarli da Ubuntu.

Fingerprint reader on VPCS11E7E with Ubuntu 12.04

Italiano | English

I bet my bottom dollar you would live happily even without your fingerprint reader, however it’s especially useful since Linux asks for administrator password quite often.

Right now I’m using Fingerprint GUI, just horrible to look at, but the only one working with my Upek. You can use lsusb to find informations about your fingerprint reader and check the compatibility list on Fingerprint GUI website. For me:

[email protected]:~$ lsusb
[...]
Bus 001 Device 003: ID 147e:1001 Upek

You can install it on Ubuntu via PPA:

sudo add-apt-repository ppa:fingerprint/fingerprint-gui && sudo apt-get update
sudo apt-get install libbsapi policykit-1-fingerprint-gui fingerprint-gui

then log out and log back in. Now you can run its GUI (“Fingerprint GUI” in the dash), and follow the instructions.

Source: http://www.n-view.net/Appliance/fingerprint/

Lettore di impronte digitali su VPCS11E7E con Ubuntu 12.04

Italiano | English

Sono certo che possiate tranquillamente vivere senza il lettore di impronte digitali, tuttavia visto che la password d’amministratore su Linux viene chiesta abbastanza spesso, può risultare comodo avere un metodo di autenticazione più rapido di chilometri di password.

Il programma con cui mi sono trovato fin’ora meglio è Fingerprint GUI, dall’aspetto grafico decisamente terrificante, ma l’unico funzionante con i lettori Upek. Per conoscere il vostro lettore date lsusb da terminale e controllate sulla homepage del sito di Fingerprint GUI se è tra i lettori testati (potrebbe funzionare anche se non è tra quelli in lista), nel mio caso:

[email protected]:~$ lsusb
[...]
Bus 001 Device 003: ID 147e:1001 Upek

Per installarlo su Ubuntu basta aggiungere il PPA del progetto:

sudo add-apt-repository ppa:fingerprint/fingerprint-gui && sudo apt-get update
sudo apt-get install libbsapi policykit-1-fingerprint-gui fingerprint-gui

e riavviare la sessione. Ora lanciamo la GUI di configurazione (Applicazioni → Personalizzazione → Fingerprint GUI, o più semplicemente “Fingerprint GUI” nel dash), che ci dirà nel menù a tendina in alto se il lettore è stato rilevato e ci guiderà attraverso la procedura di configurazione.

Fonte: http://www.n-view.net/Appliance/fingerprint/

Retroilluminazione della tastiera del VPCS11E7E su Ubuntu 12.04

Italiano | English

Anche su questo fronte ottime notizie. Da qualche versione del kernel 3.x, il modulo sony_laptop è in grado di gestire nativamente la retroilluminazione della tastiera del nostro computer, impostandone l’accensione e il timout. Trovate i due controlli in questione dentro la directory

cd /sys/devices/platform/sony-laptop/

kbd_backlight

Permette di accendere o spegnere la retroilluminazione della tastiera. I valori che accetta sono:

  1. Spento
  2. Acceso

kbd_backlight_timeout

Permette di impostare il timout della retroilluminazione. I valori che accetta sono:

  1. 10 secondi
  2. 30 secondi
  3. 60 secondi
  4. Sempre accesa

Un semplice comando per accendere la retroilluminazione può ad esempio essere

echo 1 | sudo tee /sys/devices/platform/sony-laptop/kbd_backlight

Keyboard backlight on VPCS11E7E with Ubuntu 12.04

Italiano | English

Good news here too. Since some Linux kernel version, the sony_laptop module has been able to manage natively Vaio’s keyboard backlight, turning it on/off and setting its timeout delay. This is achieved using two controls in

cd /sys/devices/platform/sony-laptop/

kbd_backlight

Turns on/off the keyboard backlight. Usage:

  1. Off
  2. On

kbd_backlight_timeout

Sets the timeout delay of the keyboard backlight. Usage:

  1. 10 seconds
  2. 30 seconds
  3. 60 seconds
  4. Always on

For example lighting up the keyboard can be done with

echo 1 | sudo tee /sys/devices/platform/sony-laptop/kbd_backlight

Screen backlight on Sony Vaio VPCS11E7E with Ubuntu 12.04

Italiano | English

Good news and bad news. The good one is that you no longer need to install an external driver, the bad one is that this way you can only manage your backlight using X.

You can still prefer the old method, but keep in mind that hey conflict with themselves.

Nvidia

Install the proprietary driver, then open /etc/X11/xorg.conf and add the line 4, as in the example:

Section "Device"
Identifier "Default Device"
Option "NoLogo" "True"
Option "RegistryDwords" "EnableBrightnessControl=1"
EndSection

Now log out and log back in. That’s all.

Nouveau

I didn’t test this on an actual installation, but it is reported to work, so give it a shot. At startup, on GRUB, select the Ubuntu line (usually the first one) and press the “e” key. Add acpi_backlight=vendor to your kernel line. Here is an example image:

Press CTRL+X or F10 to boot, log in and test if backlight can be set. If this works, open /etc/default/grub and add this option to the boot parameters:

GRUB_CMDLINE_LINUX_DEFAULT="quiet splash acpi_backlight=vendor"

Then

sudo update-grub

to default it.

Hope this works.

Source for Nvidia: http://code.google.com/p/vaio-f11-linux/wiki/NVIDIASetup

Source for Nouveau: http://code.google.com/p/vaio-f11-linux/issues/detail?id=51

Retroilluminazione dello schermo su Sony Vaio VPCS11E7E con Ubuntu 12.04

Italiano | English

Buone notizie e cattive notizie. La buona notizia è che non è più necessario installare un driver che gestisca la retroilluminazione, la cattiva è che con questo metodo è possibile gestirla solo da X. Comunque veniamo al punto.

Questo metodo va inoltre in conflitto con quello illustrato per le precedenti versioni di Ubuntu, perciò non usateli assieme.

Nvidia

Una volta installati i driver proprietari, aprite il file /etc/X11/xorg.conf e aggiungete la riga 4 come da esempio:

Section "Device"
Identifier "Default Device"
Option "NoLogo" "True"
Option "RegistryDwords" "EnableBrightnessControl=1"
EndSection

Ora sloggatevi e riloggatevi e il gioco è fatto.

Nouveau

Non l’ho personalmente testato su una Ubuntu installata, ma qualcuno lo riporta come funzionante, quindi penso valga la pena citarlo. All’avvio di GRUB, selezionate la riga di avvio di Ubuntu (solitamente la prima) e premete il tasto “e” per modificarne la opzioni di avvio. Aggiungete acpi_backlight=vendor alla riga del kernel, come nell’immagine sottostante:

Premente CTRL+X per avviare, loggatevi e verificate se il controllo della retroilluminazione funziona. Se funziona, aprite /etc/default/grub e aggiungete questa opzione ai parametri di avvio:

GRUB_CMDLINE_LINUX_DEFAULT="quiet splash acpi_backlight=vendor"

Date

sudo update-grub

in modo da abilitarla di default.

Se invece non funziona… mi dispiace 😛

Fonte Nvidia: http://code.google.com/p/vaio-f11-linux/wiki/NVIDIASetup

Fonte Nouveau: http://code.google.com/p/vaio-f11-linux/issues/detail?id=51

Pubbliche scuse per le ingiurie a Roberto Ferramosca

Questo post è abbastanza diverso dagli altri a cui siete abituati.

Come chi segue questo blog sicuramente saprà, non sono uno che ci pensa due volte prima di scrivere ciò che gli passa per la testa, con tono duro, volgare e molto spesso inopportuno. Ciò, per quanto tenti di negarlo, è più che un problema e non solo per me.

A questo proposito, desidero scusarmi pubblicamente con Roberto Ferramosca per le ingiurie alla sua persona, frutto solamente di emozioni momentanee che non lo rispecchiano nella più minima misura.